Guido Gozzano e l'inizio della poesia del Novecento

Spesso si pensa a Gozzano come a un poeta un po’ retrò, un po’ passatista e magari anche un po’ "polveroso". È l’immagine che lui stesso, in parte, ha contribuito a divulgare. Eppure la critica ha da tempo messo in luce il suo ruolo di primo piano nella storia della poesia italiana del Novecento: Gozzano come iniziatore della poesia contemporanea. Altri poeti che verranno di lì a poco saranno senza dubbio più innovativi sul piano dei moduli espressivi (Ungaretti, Montale, Saba, Quasimodo...), ma Gozzano, rivisitando e talora persino parodiando la tradizione in maniera divertita e scanzonata, fa da apripista alle esperienze successive, soprattutto a quelle più sperimentali.