Il filo dell'ARTE

RACCONTARE E FARE L’ARTE: LE DUE ANIME DEL CORSO

Il filo dell’arte accompagna studenti e insegnanti nel percorso che va dall’acquisizione delle conoscenze ai compiti di realtà fino alla valutazione per competenze. Il metodo è il vero filo che lega il corso.

  • I testi sono continui, non frammentati e accompagnati da immagini grandi e di altissima qualità.
     
  • Le unità sono aperte da preview visive e concetti-chiave, che si ritrovano nelle pagine di trattazione, e dalle pagine "L’arte e la storia", corredate da una carta euna linea del tempo interattiva.
     
  • Le Visite guidate, tutte accompagnate da un videoracconto, sono analisi d’opera che educano a osservare: leggerle è come ascoltare la voce della guida di fronte a un’opera d’arte.
     
  • Le analisi d’opera attive rendono gli studenti protagonisti: anticipano le attività di confronto, alla fine di ogni unità, e i compiti di realtà, alla fine di ogni anno scolastico. Se ne trovano numerose anche nel volume C, con una sezione interamente in inglese secondo l’ottica CLIL.
     
  • Le pagine finali, "Le mie competenze" e "I saperi fondamentali", mettono alla prova l’apprendimento e guidano l’organizzazione e la rielaborazione delle conoscenze.
     
  • I compiti di realtà sono veri e propri banchi di prova per le competenze. Hanno rubriche gemelle per docente e studenti per costruire una consapevolezza valutativa.
     
  • Le pagine "In laboratorio" nel volume A di Comunicazione visiva – a cura di Mauro Speraggi dell’associazione Artebambini – partono dall’esperienza e dalla condivisione per far incontrare il “sapere” e il “saper fare”.
     
  • I contenuti digitali accompagnano il corso passo per passo e si fanno prezioso strumento compensativo; sono utilizzabili anche per la metodologia della “didattica capovolta”.

     Leggi la carta d’identità Libro in chiaro di "Il filo dell'arte"


NOVITÀ 2017

ARTESPLORA MUSEO INTERATTIVO è un prezioso strumento: una città virtuale che racchiude le opere più significative dalle origini dell’arte ai nostri giorni.
Chi vi accede può visitare virtualmente ogni stanza del museo, muoversi tra le opere contenute in ogni stanza, fare ricerche libere e attivare filtri fra le immagini...