Terre, mari, idee

Terre, Mari, Idee è il nuovo corso di Geostoria di Adriano Ballone, noto esperto di didattica della storia e formatore.

L’opera offre una visione aggiornata, ricca e articolata della storia e della geografia e un percorso teso allo sviluppo delle competenze, attraverso la presenza di numerose rubriche dedicate: Concetti-chiave, Atlante attivo e compiti di realtà con scheda di autovalutazione.
Massima attenzione all'inclusione con la presenza di strumenti per lo studio facilitato, mappe, carattere certificato ad alta leggibilità, audiosintesi, fascicolo "I saperi fondamentali".

Terre, Mari, idee è un percorso integrato di storia e geografia: ciascun argomento storico è preceduto da una contestualizzazione geografica, di particolare visibilità (Ambiente e risorse), che lega da subito le due discipline e mostra i motivi e le condizioni dello sviluppo storico; in tutto il volume sono presenti frequenti glosse che spiegano i termini inerenti anche alla geografia.

I Percorsi di geografia sono strutturati attraverso la descrizione di un argomento e un focus su un problema inerente che riguarda l’attualità.
Sono frequenti le rubriche di approfondimento che si focalizzano su aspetti che riguardano entrambe le discipline:

  - testimonianze della storia, per conoscere le fonti scritte e visive;
  - "Passato Presente" per capire l’oggi attraverso il passato;
  - "Diventare cittadini" per acquisire le competenze di cittadinanza;
  - "Sotto la lente" per focalizzare l’attenzione su un ampio ventaglio di
    discipline, dalla tecnologia alla civiltà, all’arte e alla scienza.

Terre, Mari, Idee propone un Metodo di lavoro che costruisce gli apprendimenti e sviluppa le competenze:

  • l’apertura di ciascuna unità propone una linea del tempo ragionata e una carta che “esplora” i tempi e i luoghi della trattazione in una visione d’insieme;
  • i concetti-chiave a inizio capitolo aiutano a situare i punti importanti;
  • una verifica a fine capitolo permette di testare conoscenze e abilità;
  • i laboratori "Verso le competenze" alla fine di ciascuna sezione, con lo scopo di “certificare” la competenza acquisita, anche attraverso una scheda di autovalutazione e un “diario di bordo.

Tutto il metodo di studio è sviluppato in un percorso parallelo nelle risorse digitali.