Blog

In regalo per Natale, due carte geografiche!

Facciamo gli auguri ai lettori con due mappe che illustrano particolari aspetti delle festività natalizie.

Cari amici di GEOblog, le festività natalizie si avvicinano al galoppo e quest’anno vogliamo fare ai nostri lettori gli auguri di buone feste con due carte geografiche molto particolari. Nel corso degli anni abbiamo visto che i fenomeni che si possono rappresentare mediante carte geografiche, in particolare quelle tematiche, sono praticamente infiniti, e questo include perfino molti aspetti del Natale, come del resto abbiamo visto già nel primissimo post natalizio di questo blog, pubblicato ormai più di tre anni fa. Eccovi dunque due carte che mettono in luce due particolari aspetti del Natale, e che speriamo possano tornarvi utili mentre vi preparate ai festeggiamenti!

Una speciale carta tematica che mostra come si augura “buon Natale” in molti Paesi e regioni europee. Fonte: www.jakubmarian.com

Siete tra i fortunati che hanno in programma di partire per le vacanze e trascorrere le feste all’estero, magari in qualche suggestivo Paese europeo? Bene, questa carta linguistica dell’Europa potrebbe servirvi per fare bella figura con la gente del posto, perché vi mostra come si augura buon Natale nei vari Paesi del continente. Scopriamo così che in finlandese “Buon Natale” si dice Hyvää joulua, mentre, se volete sorprendere i vostri amici albanesi residenti in Italia, dovete augurare loro Gëzuar Krishtlindjet. Attenzione però: non sempre un cittadino di un certo Paese europeo parla la lingua maggioritaria o ufficiale di quello Stato. Sono molte infatti le minoranze linguistiche e le regioni autonome dove si parlano idiomi diversi. Rischiereste un grave incidente diplomatico, per esempio, ad augurare Feliz Navidad,”buon Natale” in spagnolo, a un abitante dei Paesi Baschi, dove sono molto orgogliosi delle propria lingua così peculiare. Niente paura però, la nostra carta ci viene in aiuto suggerendoci che a un basco si augura Eguberri on.

Una carta meteorologica a tema natalizio, che mostra la probabilità di avere un “bianco Natale” in ciascun Paese del mondo. Fonte: www.vouchercloud.com

La seconda carta che vi regaliamo quest’anno è a tema meteorologico. D’altra parte le previsioni del tempo sono seguitissime in vista delle festività. Qualcuno si augura che a Natale ci sia bel tempo, magari per uscire a fare una passeggiata nell’intento, quasi sempre vano, di smaltire senza conseguenze gli eccessi dal pranzo festivo. Molti altri però si augurano che nevichi durante la notte della Vigilia, per svegliarsi così con la magia un “bianco Natale”, e starsene così in casa al calduccio, scambiandosi i regali, mentre fuori tutto viene coperto da un candido manto nevoso (qualcun altro, più cinico, potrebbe sperare che la neve ostacoli l’arrivo dei parenti più molesti…ma sorvoliamo). Bene, se passare un bianco Natale è una vostra priorità, vi consigliamo di consultare la carta riprodotta sopra, che in base ai dati meteorologici degli ultimi decenni rappresenta la probabilità che nevichi il giorno di Natale in ciascun Paese del mondo. Ovviamente i Paesi con le probabilità più basse, riprodotti con i colori più scuri, dominano l’emisfero australe, dove a Natale è appena iniziata l’estate, ma le probabilità di un bianco Natale crescono man mano che ci si sposta verso nord. Sono purtroppo ancora assai scarse in Italia, dove si attestano tra il 5 e il 10%, ma fanno un balzo verso l’alto in Paesi nordici come il Canada, dove le probabilità che nevichi a Natale sono del 43%, e in Finlandia col 49%. Se volete scommettere su un bianco Natale, però, vi conviene passare le festività nella gelida Russia, il Paese dove è più probabile che nevichi il 25 dicembre, con ben il 60,9% di possibilità. Certo, qualche critico musone, che non crede alla magia delle feste, potrebbe obiettare che i dati indicati sulla carta rappresentano una media delle probabilità riferita a tutta la superficie del Paese in questione, mentre nel caso di certi Stati particolarmente estesi, o con una geografia molto varia, le probabilità di neve variano moltissimo a seconda delle sue varie regioni. Nel caso degli Stati Uniti, per esempio, le probabilità che nevichi sulle vette delle Montagne Rocciose settentrionali, al confine col Canada, sono decisamente maggiori rispetto a quelle di avere un bianco Natale sulle spiagge della Florida! Attenzione dunque, anche per godere di un fantastico bianco Natale bisogna conoscere la geografia!

Buon Natale a tutti da GEOblog e da tutta la redazione di GiuntiTVP!