Blog

Anno nuovo, blogger nuovi!

Sono stati a scuola, ne sono usciti, hanno ascoltato lezioni, letto libri e manuali, subito interrogazioni e svolto compiti. I nostri nuovi blogger hanno tra i 18 e i 20 anni, e una gran voglia di condividere con i lettori i loro sguardi "al cuore della letteratura". In questo primo post, si presentano e ci danno qualche anticipazione sui temi che affronteranno.

La redazione

• Giovanni Abati ci parla di... Alchimie

Perché uno studente di fisica dovrebbe occuparsi di un blog di letteratura? Oppure: perché un appassionato di letteratura dovrebbe andare a studiare fisica? Alcune malelingue potrebbero sostenere che non abbia la più pallida idea di cosa fare del mio futuro, ma la ben più nobile verità è un’altra: vorrei esplorare i profondi, talvolta insospettabili legami che uniscono la scienza all'arte, dimostrando quanto due mondi a prima vista così distanti possano (debbano?) influenzarsi a vicenda. Che poi ancora non abbia la più pallida idea di cosa fare del mio futuro è un altro discorso...

 

• Mattia Brienza ci parla di... Ritmi


Ho ascoltato il disco più bello del mondo, London Calling dei Clash, a tredici anni, a quattordici ho trovato conferma del mio stupefatto amore per quel gruppo e quell'album nelle pagine del grandissimo scrittore Lester Bangs, a quindici ho iniziato a suonare sul serio coi miei amici, a diciotto ho gioito per il premio Nobel a Bob Dylan. Ad oggi, che di anni ne ho diciannove, la musica resta la passione più grande, ma per quel che riguarda il suonare si starà a vedere. Intanto continuo ad ascoltare più roba che posso, leggo e studio lettere classiche all'Università di Bologna, facendo il pendolare da Prato e imparando a memoria tutte le stazioni da una città all'altra, cosa che è uno dei miei massimi vanti.

• Asia Gennari ci parla di... Russia e traduzioni


Studio lettere antiche, al liceo ho incontrato la letteratura russa. Tutto ha avuto inizio con Dostoevskij, Memorie dal sottosuolo: è stato amore alla prima lettura. Da quel momento la letteratura russa, con la grande terra in cui è nata, all'apparenza così fredda e lontana, ha iniziato a esercitare un potente influsso su di me, per la sua capacità di abbracciare il recondito dell'animo umano e del mondo tutto. Vi invito a inoltrarvi con me in questo viaggio attraverso le pagine di Nabokov e Cechov, Tolstoj e Majakovskij, passando anche per traduttori che la Russia l'hanno sentita e amata, come Landolfi.

• Davide Rubino ci parla di... Schermi


Sin da piccolo il cinema mi cattura, per la sua essenza eclettica e totalizzante.
Ora, studente di lettere e con nottate intere di film alle spalle, so bene che la decima musa ha pari dignità delle altre nove, anche se spesso a scuola viene ancora sacrificata, ridotta a momento marginale e ludico nel senso deteriore del termine.
C'è un altro gioco da inventare, forse... Iniziamo?

 

 

 

Gli inviati speciali

Francesca Frittelli... Nel mondo dell'arte


Buongiorno buongiorno io sono Francesca…
Sono studentessa di beni artistici part-time, sognatrice di mondi paralleli full-time.
Attrice principiante e violinista da quattro soldi.
Lettrice incallita, assidua frequentatrice di mostre e cinema. Il mio motto è: “Meglio sbagliare nota che smettere di suonare”.

 

 

Lorenzo Banchi... Nel mondo della musica classica


Aspirante pianista, trovarmi non è difficile: vi basterà bussare alle porte della scuola di musica di Fiesole, dove trascorro gran parte delle mie giornate. Ma i miei interessi non sono limitati alla musica: ad attirarmi, in particolare, è il legame spesso inscindibile che ad essa unisce la letteratura. Sarà questo legame che cercherò di indagare e su cui concentrerò la mia attenzione; se poi, nel farlo, riuscirò a suscitare la vostra curiosità e a guidarvi all'ascolto ed alla scoperta di nuove opere e compositori, considererò raggiunto il mio obiettivo.

Andrea Cerofolini... Nel mondo della storia


Sono nato il 28 luglio 1998 a Firenze, capitale della cultura e del degrado.
Per sbaglio ho frequentato il liceo classico Cicognini a Prato uscendone vivo.
Ora studio Storia, mi sono appassionato al marxismo-leninismo ma sono ancora alla ricerca di qualcosa in cui credere.
Il mio motto è "Sempre Forti".

 

 

Andrea Angeletti... Nel mondo del web


L'unica cosa buona che ho fatto prima dei vent'anni è stata diplomarmi al Liceo Classico e iniziare gli studi di Scienze Internazionali e Diplomatiche all'Università di Forlì. Lavoriamo per allungare il curriculum.