Error: MySQL reported an error executing following query: insert into `tdz_node` (id, props) values ('240386067','{">local@sid$":{"n":1,"c":1,"l":[{"id":240386069,"sub":240386067,"pred":"local@sid","type":"string","lang":null,"ob":"i289goh0ntaf4irkkukdcflk16","ob_ok":240386069}]},">local@uinfo$":{"n":1,"c":1,"l":[{"id":240386071,"sub":240386067,"pred":"local@uinfo","type":"string","lang":null,"ob":"{}","ob_ok":240386071}]},">@facet$":{"n":1,"c":1,"l":[{"id":240386072,"sub":240386067,"pred":"@facet","type":"string","lang":null,"ob":"local@session","ob_ok":240386072}]},">local@created$":{"n":1,"c":1,"l":[{"id":240386075,"sub":240386067,"pred":"local@created","type":"datetime","lang":null,"ob":"2019-10-21 17:25:09","ob_ok":240386075}]}}') Errno: 1213 Error: Deadlock found when trying to get lock; try restarting transaction

#0 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/custom/src/gs/Doodle/render/index.html(109): gs_permessi->get_user_info(NULL)
#1 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/sancho/Object/class.php(449): require('/media/disk01-w...')
#2 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/sancho/Object/showUp/index.php(59): sancho_Object->includeFile('/var/www/www-gi...', Array)
#3 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/cmg/camargue.php(1198): sancho_Object_showUp->run(Array)
#4 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/sancho/Object/class.php(899): Cmg::callMethod('sancho/Object/s...', Array)
#5 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/sancho/Object/class.php(464): sancho_Object->call('/sancho/Object/...', Array)
#6 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/custom/src/@pages/blogPost.html(49): sancho_Object->showUp()
#7 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/custom/src/@pages/index.html(179): include('/media/disk01-w...')
#8 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/sancho/Object/class.php(449): require('/media/disk01-w...')
#9 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/sancho/Object/showUp/index.php(34): sancho_Object->includeFile('/var/www/www-gi...', Array)
#10 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/cmg/camargue.php(1198): sancho_Object_showUp->run(Array)
#11 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/sancho/Object/class.php(899): Cmg::callMethod('sancho/Object/s...', Array)
#12 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/sancho/Object/class.php(464): sancho_Object->call('/sancho/Object/...', Array)
#13 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/cmg/Page/class.php(104): sancho_Object->showUp('/@pages')
#14 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/cmg/processURL/index.php(160): cmg_Page->renderPage(Array)
#15 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/cmg/camargue.php(1198): cmg_processURL->run(Array)
#16 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/cmg/camargue.php(1811): Cmg::callMethod('cmg/processURL', Array)
#17 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/camargue/src/cmg/camargue.php(2225): Cmg::processURL('/blog/sguardi-a...')
#18 /media/disk01-www/www/www-giuntitvp-it/public_html/index.php(6): Cmg::hiYo('/camargue/src')
#19 {main}
Leggete! Ma cosa?

Domanda cruciale della Letteratura a scuola: cosa leggere e far leggere in classe e a casa? 

E quindi: come bilanciare classici e contemporanei, e coniugare le necessità didattiche con il piacere della lettura, diritto primario e imprescindibile secondo grandi scrittori come Pennac o Calvino? In base a quali criteri scegliere nell’immenso universo della letteratura?

Giulio Mozzi, scrittore, editor e relatore al convegno "Sguardi al cuore della Letteratura", l’ha chiesto direttamente agli insegnanti sul suo blog Vibrisse. Tra I Promessi Sposi, I Malavoglia, Il Gattopardo, Lessico famigliare, Il giovane Holden, ne sono scaturite liste più o meno lunghe e motivate, che portano a formulare qualche altra domanda sulle modalità, in generale, di approccio al testo.

Quanta parte del successo dipende, infatti, dal testo in sé (più o meno “adatto” a essere proposto in base alle sue specifiche caratteristiche), e quanto invece dal modo in cui lo si presenta, lo si approccia e lo si propone, scegliendolo anche in base alla classe e al lavoro che si svolge in aula? E ancora, quali strumenti, anche interdisciplinari, possono avvicinare i ragazzi ai testi letterari, creando strumenti di interazione e coinvolgimento?

Deborah, insegnante di lettere, risponde alla domanda di Mozzi citando il “laboratorio di riscrittura” che organizza con i ragazzi del triennio della secondaria di II grado su uno dei testi più (ingiustamente) odiati dai ragazzi, “I Promessi Sposi”. Il laboratorio, intitolato in omaggio a Umberto Eco “Lector in fabula”, consiste nel mettersi in gioco da lettori a modificare la fabula: “Cosa accadrebbe se Lucia si innamorasse di Don Rodrigo? E se fosse l’Innominato a convetire Lucia? ecc…” Il risultato? “I ragazzi si sono divertiti moltissimo, perché hanno avuto l’idea di fare deflagrare un libro che li aveva ossessionati nella seconda classe e di capire, finalmente, quanto abile è stato il costruttore di quell’opera.”

Questo ci riporta anche alle riflessioni di Luca Scarlini attorno al teatro come strumento didattico per lavorare sui testi di Manzoni, Boccaccio o Dante, recuperandoli per ridargli corpo e voce.

Collegare quel testo ad altre discipline oppure far rivivere l'atmosfera e il contesto dell’epoca, poi, può stimolare il ragazzo a leggerlo in chiave diversa, a porsi nuove domande, e quindi ad apprezzarlo: leggete, a questo proposito, la bella riflessione di Mauro Novelli.

Interessante anche l’idea di Michela, che con i ragazzi del quinto anno dell’istituto professionale propone letture calibrate sui gusti e il carattere di ogni allievo: “Quest’anno due tranche di lettura casalinga: una fino a dicembre, una fino a marzo. La prima su classici, la seconda piú contemporanei. A seguire, una serie di giornate in cui i ragazzi raccontano ai compagni il libro. La contrattazione sulla scelta avviene dopo una spiegazione (cos’è, cosa non è); nella contrattazione, dico anche io la mia (a te potrebbero piacere questo e questo perché…), cioé “penso”- prima di proporre a scatola chiusa- una scelta di titoli per ognuno, in base a cosa immagino potrebbero leggere e cosa potrebbe funzionare…”. Un altro modo per comunicare ai ragazzi che il vero protagonista del libro deve essere il lettore.

La considerazione che emerge con più forza dalle risposte degli insegnanti sembra essere, quindi, che è fondamentale invitare i ragazzi ad approcciarsi in maniera critica, creativa e partecipata a un testo, qualunque esso sia. Questo può aiutare a creare un interesse, ma anche spingerli a indagare la poetica di quell'opera partendo da un punto di vista che non deve essere necessariamente l’analisi testuale. 

E tu? Come scegli i testi da proporre per letture a casa o in classe? Quali strumenti usi per valorizzarli? 

Vieni a parlarne con noi il 20 Novembre!