FALSE NOTIZIE: senso critico e metodo storico

Oggi è particolarmente acceso il dibattito intorno alle false notizie. Molti si interrogano giustamente sull'identità e sugli scopi dei produttori di false notizie, ma si dimentica che queste ultime riescono ad attecchire fra un pubblico ampio, pronto a riceverle e a riusarle. Il metodo storico ha le potenzialità necessarie per decostruire questi meccanismi, ponendo attenzione non solo alla distinzione fra fonti primarie e fonti secondarie, ma anche ai meccanismi culturali che permettono a una notizia di essere accolta come “vera”. Solo entrando nel laboratorio dello storico lo studente può sviluppare gli anticorpi contro la diffusione delle “fake news”.